Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Geomorfologia e conservazione del suolo

Oggetto:

Geomorphology and soil conservation

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
INT1224
Docenti
Prof. Roberto Ajassa (Titolare del corso)
Giandomenico Fubelli (Titolare del corso)
Corso di studi
Corso di Laurea Magistrale in Geografia e Scienze Territoriali (LM-80)
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
GEO/04 - geografia fisica e geomorfologia
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Lo studente deve possedere delle conoscenze di base sulle tematiche della geografia fisica.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire le basi necessarie per comprendere l’evoluzione del rilievo terrestre con particolare riguardo alle forme superficiali e ai depositi ad esse associate. Le relative competenze acquisite potranno essere impiegate in diversi ambiti di studio delle scienze geografiche fisiche, tanto in prospettiva scientifica che in campo applicativo (pianificazione territoriale, studio di fenomeni naturali quali frane, erosione fluviale e inondazioni, erosione costiera, terremoti, attività vulcanica ecc.). 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

L’insegnamento si propone di sviluppare una capacità critica e rigorosa di analizzare le conseguenze dell’agire dell’uomo sull’ambiente. Al termine dell’insegnamento gli studenti sapranno riconoscere l’espressione morfologica del paesaggio individuare le forme e i depositi di copertura (attuali e relitti), saprà interpretare gli aspetti geomorfologici sia di aree montane che di pianura e riconoscere i rapporti spazio-temporali tra processi endogeni e esogeni e la loro relazione con i fattori climatici. Inoltre acquisirà le capacità elementari di lettura, analisi e interpretazione della cartografia geomorfologica, di valutazione delle condizioni di pericolosità geomorfologica, delle problematiche connesse alla conservazione del suolo e alla geoconservazione.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il corso è organizzato in 42 ore di lezione e 12 di esercitazioni in aula e sul terreno: si articolerà in lezioni introduttive e discussioni guidate, con il supporto di specifici materiali didattici (presentazioni power point, articoli e fonti web).

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Le conoscenze acquisite nel corso delle lezioni e la capacità degli studenti frequentanti di sviluppare in maniera autonoma e originale i temi trattati verranno verificate attraverso la redazione di una relazione scritta, inerente all’attività di terreno svolta, comprendente una carta geomorfologica redatta a gruppi. L'esame consiste in un colloquio orale basato sul materiale didattico fornito e i testi consigliati.

Oggetto:

Programma

Introduzione: principi e metodi della geomorfologia; forme e depositi. alterazione meteorica: processi di alterazione fisici e chimici.

Processi, forme e depositi di versante: soil creep e soliflusso; fenomeni franosi e loro classificazione, fattori predisponenti e innescanti; stato di attività delle frane; dgpv.

Processi, forme e depositi connessi con l’azione delle acque correnti incanalate: elementi di idraulica; dinamica delle acque correnti incanalate; erosione, trasporto e sedimentazione; ruscellamento diffuso e concentrato; bacini idrografici e fiumi; alvei fluviali; sedimenti fluviali; piane alluvionali; conoidi alluvionali; estuari e delta; profili longitudinali e knickpoints.

Processi, forme e depositi di planazione: pediment; superfici sommitali relitte. 

Processi, forme e depositi carsici: dissoluzione e deposizione carsica; forme epigee; circolazione carsica; grotte e speleotemi; travertini.

Processi forme e depositi costieri: dinamica del moto ondoso in prossimità della costa; trasporto litoraneo; erosione e sedimentazione costiere; falesie, solchi di battente e piattaforme di abrasione; spiagge, cordoni litoranei, lagune; terrazzi costieri.

Processi, forme e depositi glaciali: ghiacciai continentali, di altopiano, vallivi e di circo; dinamica dei ghiacciai (alimentazione, ablazione, movimento, crepacci); ghiacciai freddi e temperati; erosione, trasporto e sedimentazione glaciale; esarazione glaciale, strie; morene, piana proglaciale, terrazzi di kame, kettle holes.

Processi, forme e depositi periglaciali: Permafrost, suoli strutturati, cunei di ghiaccio e poligoni di tundra; rock glaciers, depositi detritici stratificati. Processi, forme e depositi eolici: deflazione e corrasione; dune; loess; yardang. geomorfologia climatica. geomorfologia antropica.

Geomorfologia strutturale e morfotettonica: erosione selettiva; horst e graben; morfostrutture a strati orizzontali (plateau, butte); morfostrutture monoclinali (cuesta, hogback); forme prodotte dalla tettonica attiva; scarpate di faglia; analisi paleo sismologica delle faglie attive; azione delle faglie sui corsi d’acqua; antecedenza e sovraimposizione; terrazzi alluvionali (climatici, eustatici, tettonici).

Geomorfologia vulcanica: tipi di lave e tipi di manifestazione eruttive; emissioni magmatiche fissurali, coni vulcanici semplici; vulcani strato, vulcanismo sottomarino. introduzione alla cartografia geomorfologica.

Suoli: caratteri fisici (micromorfologia) e proprietà fisiche e chimiche dei suoli. Processi pedogenetici. Cenni sulle classificazioni. Cenni di cartografia pedologica e derivata. Valutazione qualitativa dei suoli. Land capability e land suitability. Concetti fondamentali di conservazione del suolo: funzione del suolo nel sistema ambientale, relazioni dinamiche con il sistema ambiente. Il degrado dei suoli: degradazione fisica e degradazione chimica. Il rapporto con i mutamenti climatici e con le modalità di utilizzo. Indicatori pedologici di stato e di processo.

Cartografia tematica: principi di cartografia topografica e lettura e interpretazione di cartografia geomorfologica.

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

T. Mc Knight, D. Hess - Geografia Fisica. Comprendere il paeseggio. Ed. Piccin

G.B. Castiglioni - Geomorfologia. Ed. UTET

S. Ciccacci – Le forme del rilievo. Ed. Mondadori Università.

F. Dramis, C. Ollier - Genesi ed evoluzione del rilievo terrestre: fondamenti di geomorfologia. Ed. Pitagora.

F. Dramis,  C. Bisci - Cartografia geomorfologica. Ed. Pitagora.

 

Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lunedì10:00 - 12:00
Martedì10:00 - 12:00
Mercoledì10:00 - 12:00

Lezioni: dal 26/09/2016 al 13/01/2017

Nota: Le lezioni si terranno in Via Morgari 36/b aula 3VM
Solo nei giorni 26, 27, 28 settembre le lezioni si terranno al LARTU, presso il Castello del Valentiono, Viale Mattioli, 39.

Oggetto:

Note

Ricevimento docente:

Martedì, ore 14-16, presso il DST, Via Valperga Caluso 35, 10125 Torino.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 13/10/2016 16:21
Non cliccare qui!