Sei in: Home > Come iscriversi

La procedura di iscrizione si compone di due momenti essenziali:

1) l'ammissione preliminare, che dipende dalle regole e dalle procedure proprie di ogni corso di laurea,

2) l'iscrizione vera e propria, che è conseguente al superamento della valutazione preliminare di ammissione e che dipende dalle regole amministrative dell'Ateneo, identiche per tutti i corsi di laurea.

 

1) Ammissione preliminare

L'ammissione preliminare al Corso di Laurea Magistrale in Geografia e scienze territoriali richiede due distinte procedure di verifica:

a) del possesso dei requisiti curriculari,

b) dell'adeguata preparazione individuale nelle discipline geografiche di base.

Per procedere all'ammissione preliminare, lo studente interessato deve presentare apposita domanda, il cui modulo è scaricabile più sotto, allegando ad essa l'elenco degli esami sostenuti con l'indicazione del Settore Scientifico-Disciplinare (SSD), dei Crediti Formativi Universitari (CFU) e del voto conseguito. L'allegato può essere prodotto anche in forma di autocertificazione.

La domanda di ammissione preliminare può essere presentata anche da studenti laureandi, purché ritengano di poter conseguire il titolo di laurea triennale in tempo utile al fine dell'iscrizione alla laurea magistrale.

La domanda preliminare di ammissione va inviata via e-mail alla dott.ssa Rosanna Di Franco: rosanna.difranco@unito.it

La domanda di ammissione preliminare viene valutata da un'apposita commissione che ha il compito di verificare il possesso dei requisiti curriculari da parte dello studente candidato e, in caso positivo, di ammetterlo al successivo colloquio di verifica dell'adeguata preparazione individuale, indicandogli il programma di discussione.

Nel caso in cui, dalla verifica degli esami geografici sostenuti dal candidato nel percorso di studi triennali, emerga con evidenza che il candidato dispone di una solida preparazione nelle conoscenze geografiche di base, allora la commissione può esonerare questi dal colloquio successivo, in modo parziale o totale (si veda meglio più sotto).

A conclusione della procedura di ammissione preliminare, in caso di esito finale positivo, lo studente riceve il nulla-osta per l'iscrizione.

 

I requisiti curriculari di ammissione

Come è stato più sopra accennato, l'ammissione al Corso di Laurea magistrale in Geografia e scienze territoriali è subordinata, innanzitutto, al possesso dei seguenti requisiti curriculari:

A) un diploma di laurea triennale (o equivalente titolo conseguito all'estero e considerato idoneo) appartenente ad una delle classi dell'elenco sotto riportato, con riferimento sia alle classi di laurea del DM 270/2004, sia alle corrispondenti classi del DM 509/1999 (tra parentesi):

- lauree delle scienze territoriali

L-6 Geografia (L30 Scienze geografiche)

L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (L7 Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale)

L-34 Scienze geologiche (L16 Scienze della Terra)

- lauree delle scienze umane

L-1 Beni culturali (L13 Scienze dei beni culturali)

L-42 Storia (L38 Scienze storiche)

- lauree delle scienze ambientali

L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali (L20 Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali)

L-32 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura (L27 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura)

- lauree delle scienze economico-politiche

L-33 Scienze economiche (L28 Scienze economiche)

L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L15 Scienze politiche e delle relazioni internazionali)

L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (L35 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace)

Al fine della valutazione dei requisiti curriculari possono essere presi in considerazione anche diplomi di laurea del vecchio ordinamento, di laurea specialistica o magistrale, purché in discipline universitarie equivalenti alle classi di laurea triennale curriculari.

Tale valutazione compete alla commissione preposta alla valutazione delle domande preliminari che, a tale riguardo, opera facendo riferimento alle tabelle ministeriali di equipollenza ed equiparazione dei corsi di laurea.

 

Gli studenti che possiedono una laurea triennale in una classe diversa da quelle curriculari, sopra elencate, possono comunque essere ammessi al colloquio di verifica della preparazione individuale se hanno sostenuto non meno di 12 cfu in esami di almeno due dei tre settori scientifico-disciplinari della Geografia:

- Geografia fisica e geomorfologia (GEO/04)

- Geografia (M-GGR/01)

- Geografia economico-politica (M-GGR/02)

e per non meno di 6 cfu per SSD.

Nel conteggio di questi cfu è ammessa una tolleranza massima di 1 cfu per ognuno degli ambiti disciplinari.

Nel caso in cui lo studente non disponga, in tutto o in parte, dei cfu curriculari sopra indicati potrà, in relazione alle proprie lacune, iscriversi a singoli insegnamenti universitari e sostenere, con esito positivo, il relativo accertamento prima della scadenza prevista per l'iscrizione al CdS.

B) È altresì richiesta un'adeguata conoscenza della lingua inglese, sia in forma scritta sia in forma orale. Tale requisito è considerato soddisfatto se lo studente ha sostenuto nel proprio curriculum universitario almeno un esame di lingua inglese o possiede un certificato di conoscenza della lingua inglese di livello pari almeno al B2 del Quadro Comune Europeo, rilasciato da un ente accreditato.

 

Verifica dell'adeguata preparazione individuale

Oltre a disporre dei requisiti curriculari sopra elencati i candidati devono dimostrare attraverso un colloquio di possedere un'adeguata conoscenza nelle discipline fondamentali oggetto del Corso di Studio, vale a dire in Geografia fisica e geomorfologia (GEO/04) e in Geografia umana (M-GGR/01 e M-GGR/02).

Gli studenti che nel loro curriculum pregresso risultino aver conseguito gli esami di Geografia (GEO/04, M-GGR/01 e M-GGR/02) riportando una valutazione media ponderata uguale o superiore a 24/30, potranno essere esentati in tutto o in parte dalla verifica dell’adeguata preparazione individuale, sulla base del giudizio della Commissione.

La Commissione, pertanto, indicherà per ogni studente uno specifico programma di studio, nell’ambito delle seguenti linee tematiche e testi consigliati:

Geografia fisica e geomorfologia (GEO/04)

1. Cenni di cartografia: scala cartografica, sistemi di riferimento e proiezioni, tipologie di carte

2. Classificazioni climatiche

3. Processi endogeni ed esogeni e principali sistemi geomorfologici

4. Degradazione meteorica delle rocce

5. Scale spaziali e temporali nell’analisi geomorfologica

6. Fattori, agenti, forme e processi

7. Geomorfologia climatica: fattori interni ed esterni

8. Principali ambienti morfoclimatici

9. Paesaggi zonali, intrazonali e azonali dei sistemi morfoclimatici

10. Modellamento geomorfologico: riconoscimento delle principali forme e depositi

11. Elementi di geomorfologia regionale: catena alpina; aree collinari; pianura padana (aspetti generali)

12. Cartografia geomorfologica: criteri di rappresentazione (aspetti generali)

 

Testi di riferimento:

- Mc Knight T. and Hess D., Geografia Fisica. Comprendere il paesaggio, Piccin Editore

in subordine:

- Casati P. L. e Pace F., Scienze della Terra. L’atmosfera, l'acqua, i climi, i suoli. Clup;

- Strahler A., Geografia Fisica, Piccin Editore

 Per informazioni più dettagliate: prof. Roberto Ajassa, roberto.ajassa@unito.it

 

 Geografia umana (M-GGR/01 – M-GGR/02)

1. Cenni di cartografia: scala cartografica, sistemi di riferimento e proiezioni, tipologie di carte

2. Concetti chiave della geografia: ambiente, spazio, luogo, regione, territorio, paesaggio, scala, globalizzazione

3. Geografia della popolazione: distribuzione, strutture e dinamiche

4. Geografia dello sviluppo: indicatori e teorie dello sviluppo

5. Geografia urbana: città e processi di urbanizzazione, funzioni, reti e gerarchie urbane

6. Localizzazione e organizzazione spaziale delle attività economiche (agricoltura, industria, terziario): modelli e determinanti

7. Flussi e reti di trasporto e comunicazione

8. Geografia politica: lo stato, le istituzioni internazionali, il livello intra-statale

 

Testo di riferimento:

- Haggett P., Geografia, Zanichelli, 2008

oppure:

- Greyner A.L., Dematteis G., Lanza C., Geografia umana. Un approccio visuale, Torino, UTET, 2012

e limitatamente agli argomenti n. 4,5,6,7

- Dematteis G., Lanza C., Nano F., Vanolo A., Geografia dell’economia mondiale, Utet, 2010

Per informazioni più dettagliate:

prof. Piero Bonavero, piero.bonavero@unito.it

prof.ssa Paola Pressenda, paola.pressenda@unito.it

 

Le date delle prove di verifica della personale preparazione saranno indicate nella bacheca degli avvisi.

Indicativamente, saranno a metà luglio, settembre e ottobre.

 

 

2) Iscrizione

Una volta ottenuto il nulla-osta, lo studente può provvedere alla propria registrazione al portale di Ateneo e, secondo le scadenze previste, procedere alla compilazione della domanda di iscrizione on line e al pagamento della prima rata delle tasse di iscrizione.

La scadenza e la procedura di iscrizione ai corsi di laurea magistrale ad accesso libero sono puntualmente indicate nell'apposita pagina del portale di Ateneo: link


 

 

 

Ultimo aggiornamento: 02/08/2017 09:07
Campusnet Unito
Non cliccare qui!