Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:

GIS E TECNICHE DI COMUNICAZIONE [INT1158B] - MODULO 2 COMUNICARE IL RISCHIO METEOROLOGICO E IDROGEOLOGICO

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
INT1158
Docente
Dott. Elena Isotta Cristofori (Titolare del corso)
Corso di studi
Corso di Laurea Magistrale in Geografia e Scienze Territoriali (LM-80)
Anno
2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
3
SSD dell'attività didattica
GEO/04 - geografia fisica e geomorfologia
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto più orale obbligatorio
Prerequisiti
Cartografia e GIS. Il corso è strutturato in modo che gli studenti che non possiedono tale prerequisito potranno comunque seguire il corso e effettuare le esercitazione grazie ad un rapido azzeramento iniziale riguardo all’utilizzo del software open-source QGIS.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Secondo l’Organizzazione Meteorologica Mondiale fenomeni come alluvioni e siccità, sono stati tra gli eventi estremi più frequenti e devastanti dall’inizio del millennio. L’intensità e la frequenza degli eventi idro-meteorologici estremi è previsto essere in aumento nei prossimi decenni, con un conseguente rischio per la popolazione e le infrastrutture (quinto rapporto IPCC) . Nonostante gli sviluppi scientifici degli ultimi decenni e le moderne tecnologie permettano attualmente di effettuare una previsione e un monitoraggio degli eventi estremi sempre più realistico e accurato, spesso i messaggi di allerta idro-meteorologica si rivelano inefficaci in quanto rivolti ad un pubblico lontano dal linguaggio e dalla visione caratteristici delle discipline scientifiche.  

Il corso si propone pertanto di fornire gli strumenti necessari per una comunicazione efficace e sostenibile del rischio meteorologico e idrologico ad utenti diversi, affrontando i temi della comunicazione sia in ambito testuale che grafico. Particolare attenzione verrà dedicata ai dati disponibili, sia in ambito idro-meteo che geografico, alle tecnologie disponibili, alle diverse tipologie di allerte che possono essere generate e infine a come poter adattare i messaggi di allerta in base alle competenze degli utenti finali e alle decisioni che tali utenti devono prendere.

According to the World Meteorological Organization phenomena such as floods and drought, were among the most frequent and devastating extreme events from the beginning of the millennium. The intensity and frequency of extreme hydro-meteorological events is expected to increase in the coming decades, with a consequent high level risk to the population and infrastructures (fifth IPCC report). Despite last decades scientific developments and modern technologies allow to produce reliable and accurate forecasting and monitoring of extreme weather events, often hydro-meteorological alert messages are ineffective because they address an audience who is far from scientific disciplines language.

The course will therefore provide the essential tools for an effective and sustainable communication of Meteorological and Hydrological risk to different end-users, addressing issues related to both textual and graphical communication. Particular attention will be paid to the available hydro-meteorological and geographic data, the available technologies, the different types of alerts that can be generated and finally  to the adaptation of warning messages according to the competencies of end-users and to the decisions they must make.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il corso si svolgerà mediante lezioni teoriche ed esercitazioni in aula basate sull’utilizzo di software commerciale e/o open source.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

I criteri di valutazione finali saranno basati su esami orali e scritti che prendono anche in considerazione l’attività svolta durante I laboratori. 

Oggetto:

Programma

  • Il monitoraggio e la previsione delle precipitazioni estreme: modelli numerici di previsione meteorologica  e telerilevamento
  • Bollettini di allerta meteo-idrologica, criticità e vigilanza in Italia, Europa e nel mondo
  • Panoramica sui Sistemi di Allerta Precoce
  • Principali incertezze legate alla scala spaziale e temporale delle allerte meteo-idrologiche
  • La percezione degli utenti finali e il livello di comprensione delle allerte
  • Calcolo delle anomalie di precipitazioni per la valutazione del rischio inondazioni e siccità
  • Rappresentazione dei dati di precipitazione in un GIS
  • Integrazione dei dati di precipitazione con geodati di base in GIS
  • Valutazione di esposizione, vulnerabilità e rischio utilizzando dati meteorologici e geografici
  • Visualizzazione della pericolosità e del rischio in GIS e adattamento dell’informazioni finale alle specifiche esigenze di diversi utenti finali

 

  • Monitoring and forecasting of extreme precipitation: Numerical Weather Prediction models and Remote Sensing
  • Hydro-meteorological bulletins and alert systems in Italy, Europe and worldwide
  • Early Warning Systems overview
  • Issues related to spatial and temporal scale of alerts
  • End-users understanding and perception
  • Calculation of rainfall anomalies for flood and drought risk assessment
  • Representation of precipitation data into GIS
  • Integration of precipitation data with geospatial reference data into GIS
  • Hazard, exposure and vulnerability assessment using meteorological and geographic data
  • Visualization of hazard and risk into GIS and adaptation of the final information to specific end-user requirements

 

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Dispense a cura del Docente 



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula

Nota: Il corso si svolgera nei seguenti giorniLunedì    11-18/4 ore 16 - 19.00;  giovedì  14-21/4 ore 16 - 19.00; mercoledì  4/5 ore  14 - 17.00;  venerdì 6/5 ore 9  - 12.00.
Presso il LARTU (Castello del Valentino)

Oggetto:

Altre informazioni

http://www.unito.it/servizi/lo-studio/appelli-desame/bacheca-appelli
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 22/04/2016 16:47
Non cliccare qui!