Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Il Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Geografia e Scienze Territoriali si prefigge di fornire le conoscenze del sapere geografico, tra geografia fisica e umana, sia sul piano teorico che metodologico, per comprendere i fenomeni ambientali e sociali connessi ai processi di Global change.

 

Il percorso di studi permetterà l’acquisizione delle seguenti conoscenze:

  • conoscenza delle principali problematiche riguardanti l’organizzazione del territorio e la tutela e valorizzazione del paesaggio
  • conoscenza delle principali fonti bibliografiche, cartografiche e statistiche e loro utilizzo per il rilevamento, l’analisi e la rappresentazione territoriale
  • competenza nelle teorie e metodologie di ricerca, teorica e operativa, e nell’applicazione degli adeguati strumenti di geomatica (cartografia numerica, telerilevamento, GIS) in ambito delle diverse scienze geografiche
  • conoscenza delle modalità di elaborazione e comunicazione delle informazioni in campi quali politiche ambientali, territoriali e del paesaggio

Il corso di laurea forma figure professionali con competenze utili all'inserimento nei seguenti contesti lavorativi:

  • Università, centri di studio, di ricerca e di monitoraggio, telerilevamento e cartografia
    Organizzazioni con obiettivi principali l’analisi e il monitoraggio di ambienti, territori e paesaggi su spazi più o meno estesi e secondo il loro sviluppo storico;
  • Agenzie e studi di sviluppo territoriale
    Organizzazioni multidisciplinari a favore della valorizzazione di territori e dello sviluppo sostenibile, gestendo diversi fattori che interagiscono tra loro (elementi culturali, paesaggistici, geografici, sociali);
  • Istituzioni governative internazionali, nazionali e pubblici uffici
    Operano per la pianificazione territoriale, la tutela e gestione dell'ambiente, la valorizzazione delle risorse paesistiche e storico-culturali, le politiche di sviluppo territoriale;
  • Organizzazioni internazionali di cooperazione allo sviluppo
    Come le istituzioni governative, offrono consulenza per la predisposizione, la realizzazione e il monitoraggio di progetti di sviluppo localizzati su specifici territori dei paesi in via di sviluppo;
  • Società editoriali e di documentazione geografica
    Si occupano di rappresentazione cartografica, utilizzando sistemi di analisi geo-informatici, e della comunicazione di informazioni e conoscenze geografiche in ambito scolastico, divulgativo e turistico;
  • Parchi, musei, centri espositivi
    In queste istituzioni il geografo può operare alla progettazione e gestione di attività di tutela, gestione e valorizzazione del paesaggio come patrimonio territorialmente diffuso;
  • Istruzione
    I laureati che avranno conseguito crediti sufficienti, nei gruppi di SSD previsti dalla legislazione vigente, potranno partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l’insegnamento secondario di Geografia (A-21).
Ultimo aggiornamento: 27/05/2021 15:34