Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Profili professionali e opportunità lavorative

In Italia e all'estero, i principali ambienti d’impiego di geografi e geografe sono:

  • centri di ricerca pubblici e privati;
  • agenzie di sviluppo, studi professionali e aziende che operano nel campo delle politiche territoriali e dello sviluppo sostenibile;
  • uffici pubblici nei settori della pianificazione territoriale, della tutela e gestione dell'ambiente e del paesaggio, della conservazione delle risorse storico-culturali, delle politiche urbane e regionali;
  • agenzie internazionali e nazionali;
  • parchi, musei e centri espositivi.

Inoltre, i laureati che avranno conseguito crediti sufficienti nei gruppi di SSD previsti dalla legislazione vigente potranno partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l’insegnamento secondario di Geografia (A-21).

Al termine del percorso di studi in Geografia e Scienze Territoriali, studenti e studentesse avranno acquisito le competenze geografiche necessarie per lavorare nella gestione delle risorse naturali, nella ricerca, nella pianificazione urbana, nella sostenibilità, nello sviluppo territoriale e nelle politiche pubbliche. Le competenze acquisite riguarderanno sia il contesto nazionale sia quello internazionale. Per questa ragione il corso di laurea prevede insegnamenti sia in lingua italiana sia in lingua inglese, che si affiancano a percorsi di mobilità internazionale (Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Svezia, Olanda, Germania).

Ultimo aggiornamento: 24/10/2022 13:50
Non cliccare qui!